Prenota Viaggi e Vacanze Low Cost
mar
3rd

Primavera nel Salento, cosa fare

3 marzo 2016 in Categoria Vacanze


punta-prosciutto-beach

La primavera è alle porte, anche se il clima è un po’ instabile, le giornate inevitabilmente si allungano e quello in arrivo, rappresenta il periodo migliore per trascorrere qualche giorno di relax nel Salento. In questa terra le temperature cominciano a essere più miti, il sole regala piacevoli mattinate tiepide e sono sempre di più, i turisti che ogni anno affollano il Salento in questo periodo dell’anno per evitare la folla estiva.

In primavera si possono fare molte cose diverse nel Salento, visitare le città di cultura, passeggiare per i sentieri di campagna, organizzare escursioni con visite guidate con bicicletta o anche a piedi. Ci sono numerose zone verdi, Parchi naturali, dove farsi accarezzare dai profumi dei primi fiori sbocciati e farsi coccolare dall’odore della macchia mediterranea, tipica del Salento.

I borghi del Salento

I borghi del Salento sono un’ottima risorsa in questo periodo dell’anno, le giornate sono tiepide, il caldo non è afoso e si possono trascorrere piacevolmente le vie dei borghi in tranquillità. Alcuni punti da vedere sono Otranto, Gallipoli e poi ancora altre piccole realtà accoglienti e particolari, quali Specchia, Galatina, Nardò e tanti altri ancora, dove è possibile vedere e ammirare la bellezza tipica del luogo. Le costruzioni barocche e le numerose Torri presenti sui litorali salentini.

Trattorie e agriturismi nel Salento

Le trattorie e gli agriturismi nel Salento sono i luoghi dove assaggiare le prelibatezze culinarie del Salento. In primavera cominciano a esserci nuove verdure di stagione con le quali preparare i piatti tipici salentini; nei vari borghi e cittadine del Salento sono numerose le trattorie locali dove sedersi ai tavolini e farsi cucinare alcuni piatti caratteristici della gastronomia salentina.

Gli agriturismi rappresentano i luoghi ideali per trascorrere i ponti di primavera e vivere il Salento nel pieno vigore di stagione. Si trovano immersi nel verde, in mezzo ad ampie zone di campagna, si possono gustare i piatti preparati in maniera artigianale con pasta fatta in casa, colazioni con torte e prodotti della cucina salentina. Se vi spostate nelle zone di mare, potete assaggiare le prelibatezze a base di pesce e verdure, preparate secondo le antiche tradizioni della cucina locale.

Visitare Lecce e andare al mare nel Salento

In primavera nel Salento, lo abbiamo detto, ci sono tanti posti da vedere, questo è senz’altro il periodo migliore per non perdere l’opportunità di visitare la città di Lecce, definita per le sue bellezze barocche leccesi, la Firenze del Sud. In primavera ci si può godere meglio la città salentina, passeggiare per le vie della città visitando musei, palazzi e chiese immerse nel centro storico della città, dove si trova il Duomo di Lecce, la bella chiesa di Santa Maria Assunta.

I turisti più coraggiosi possono anche decidere di andare al mare, se le temperature sono clementi, solitamente nel Salento in primavera ci si può anche dedicare a qualche primo bagno di stagione; ci sono bellissime spiagge e litorali, dove trascorrere qualche giornata al sole e regalarsi la prima abbronzatura dell’anno.

Chi non volesse fare il bagno nel mare cristallino, può ugualmente dedicarsi una giornata al mare per qualche ora di tranquillità, facendosi accarezzare dalla brezza marina e dai profumi della terra. Ci sono tante spiagge libere, con trattorie e punti di ristoro vicini per vivere al meglio e con le comodità la primavera nel Salento.

Posta un Commento